X
Menu
X

Digital Journey: CONTESTO – parte 2

Digital Journey: CONTESTO – parte 2

1. Digital Journey – IL CONTESTO ATTUALE – parte 2

E’ indubbio che la digitalizzazione d’impresa porterà con se nuove sfide, dall’affollamento della competizione all’affollamento delle tecnologie, ma non tutto quello che è una minaccia deve essere considerata come tale, anzi spesso tutto ciò si può tradurre in opportunità, come ad esempio :

  • Miglioramento delle interazioni tra Clienti, Fornitori e struttura organizzativa aziendale. Le tecniche digitali sono pervasive, condivisibili e più apprezzate dai clienti che ne possono usufruire senza alcuna barriera; inoltre si possono sfruttare i canali “social” per monitorare il gradimento e verificare la “customer experience”. Tutto ciò senza aumentare eccessivamente i costi considerando la facile accessibilità alle tecnologie digitali;
  • Capacità di prendere decisioni in tempi brevi grazie agli algoritmi che elaborando i “Big Data” e le interazioni sui “Social Network” possono generare scenari informativi analitici di grande efficacia e di supporto alle decisioni;
  • Abilitazione di nuovi modelli di business operativi per lo sviluppo del prodotto o per il servizio di Post Vendita. Ad esempio Xiaomi, ribattezzato l’Apple dell’Est, ha superato nelle vendite di smartphone in Cina il concorrente Samsung affidando la raccolta di fondi per lo sviluppo del prodotto grazie ad un’iniziativa di Crowfounding. Oppure la società Telstra Crowfounding ha avuto l’idea di raccogliere le aziende Clienti i cui dipendenti specializzati nei loro prodotti fossero disponibili ad offrire un supporto di post assistenza ad altrettanti Clienti che avevano acquistato lo stesso genere di prodotti.

Quindi gli sforzi che un’azienda impiega per intraprendere la “Digital Journey” che dovrebbe guidare la crescita attraverso la digitalizzazione sono molteplici e devono rientrare in una strategia in cui il riferimento di guida all’innovazione non sempre viene riconosciuto nella figura del CIO (Chief Information Officer), come figura in grado di garantire la governance dei processi supportati dall’IT ed in grado di interpretare in modo agile e snello i segnali di innovazione che il mercato richiede. Ciò può dipendere da tanti fattori, non ultimo da come è stata declinata la Strategia IT all’interno dell’azienda, se di puro allineamento con il Piano Industriale di Business, se di abilitante strategico per avviare nuovi modelli di business, oppure se, addirittura, protagonista di un rinnovamento globale dei sistemi IT con nuovi sistemi in grado di offrire un elevato livello di servizio al Management ed all’utenza. Ma di questo parleremo nella prossima puntata.

Per approfondimenti:

McKinsey:

http://www.mckinsey.com/insights/strategy/strategic_principles_for_competing_in_the_digital_age

SAP:

https://www.youtube.com/watch?v=TVEhJXfbhLM

 

Clicca qui se desideri leggere gli articoli successivi:

http://www.blueit.it/digital-journey-strategia-aziendale/

http://www.blueit.it/digital-journey-quale-approccio-1/

http://www.blueit.it/digital-journey-quale-approccio-parte-2/

http://www.blueit.it/digital-journey-quale-approccio-parte-3/

 

Clicca qui se desideri leggere gli articoli precendenti:

http://www.blueit.it/digital-journey-contesto-parte-1/

http://www.blueit.it/digital-journey-intro/

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *